il malinteso della felicità

scarpe al sole nella spiaggia

sto riprendendo l’attività fisica per puro caso… sono mesi se non anni che cerco di darmi una regolata e invece, tac, è bastato un incontro di teatro, per sistemare la coreografia di una danza per uno spettacolo, e mi sono svegliata quasi (sottolineo quasi) completamente

a volte mi chiedo dove risieda la volontà

e che senso abbia fare scelte

o certe scelte

cioè: come scegliamo cosa ci fa bene?

[…]

mi sto riavvicinando al mio lato più intimo e negato, quello creativo

sto scrivendo come se ci fosse un dopodomani, sto riesumando quanto ho fatto finora, a momenti mi sento un po’ archeologa di me stessa

riesumando disegni, quadri, scarabocchi

lanciandomi, appunto, nella danza

canticchiando

sono stata male e adesso sono felice anche se non sto bene

è tutto un malinteso, questa storia della felicità, è per questo che siamo (stati) così infelici

alla fine ci vuole poco, ma quel poco è un aleph

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: